Home

Preseleziona la ricerca

Visitando l'Etruria meridionale

Tuscania e Tarquinia
 
Un itinerario nell’incredibile patrimonio archeologico dell’Etruria Meridionale, visitando uno dei Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco custoditi dal Lazio e scoprendo i centri storici di Tarquinia e Tuscania, due gioielli della provincia di Viterbo.

  • Automobile

immagine della tappa a Tuscania

Immagine di Tuscania Partiamo da Piazza Bastianini, dall’originale aspetto medievale su cui si staglia il meraviglioso Duomo di San Giacomo. Proseguiamo verso Largo Mario Moretti, dove ammiriamo la Chiesa di Santa Maria del Riposo e l’adiacente Museo nazionale archeologico tuscanese, allestito nell’ex monastero. Imbocchiamo Via degli Archi, che prende il nome dai vari archi che uniscono gli edifici storici situati su di essa e Via Valle dell’oro, che conserva ancora il suo aspetto medievale ed è sede del quattrocentesco Palazzo Spagnoli.Largo del Teatro troviamo, ancora ben conservato, un tratto dell’antica strada romana che collegava Tuscania alla Capitale. Arrivati a Piazza Basile, infine, osserviamo il Palazzo Comunale di Tuscania, la Chiesa dei Santi Martiri e il Teatro Il Rivellino.

immagine della tappa b Tarquinia. La necropoli di Monterozzi

Immagine di Tarquinia. La necropoli di Monterozzi La necropoli di Monterozzi, Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, si estende per circa 750 ettari a tre chilometri dall'abitato di Tarquinia, in località Monterozzi. Si tratta di una delle più importanti tra le necropoli conosciute, che conta circa 200 sepolcri con pitture o tracce di pitture nelle dimore funebri degli aristocratici. Le immagini che vi sono riprodotte tendono a ricostruire intorno alla figura del defunto scene che si riferiscono alla sua vita quotidiana. Per questioni di conservazione, le sepolture sono visitabili in numero limitato, a rotazione. Immancabili nella visita la tomba degli Scudi, tra le più ricche, la tomba dell’Orco, la tomba dei Tori e la tomba degli Auguri.

immagine della tappa c Tarquinia

Immagine di Tarquinia Infine raggiungiamo il centro storico di Tarquinia dove è possibile degustare, nelle rispettive stagioni, gli olii, i vini, i funghi e i carciofi di questa zona. Visitiamo Piazza Cavour, circondata da edifici mozzafiato, come il rinascimentale Palazzo Vitelleschi, sede  del Museo Nazionale Etrusco. Ci spostiamo, poi, verso Piazza  Duomo uno degli scorci urbani più importanti di Tarquinia, dove è possibile ammirare il meraviglioso Duomo Santa Margherita, edificio in stile  romano-gotico del XIX secolo con il suo maestoso campanile. Imbocchiamo Via Porta di Castello, sulla quale possiamo ammirare la Torre Dante, Torrione Matilde di Canossa, la meravigliosa Porta Castello e la Chiesa Santa Maria di Castello, splendido edificio del XII secolo.
 

Lascia un commento

Commenti e suggerimenti dei visitatori:

roberta20/01/2014 23:48

I miei genitori abitano a Tarquinia e ogni domenica ho il piacere di scoprire qualcosa di nuovo su questa stupenda città.Belli i virtual tour!